I giovani di Radio Kreattiva voce del tour del Garante Nazionale per l’infanzia e l’adolescenza

10 ragazzi e ragazze in giro per l’Italia tra Febbraio e Marzo per il tour “Diritti al futuro”

locandina

Dieci tappe in giro per l’Italia in cerca di «buone pratiche» per far girare informazioni, energia,speranza.  Per ascoltare e confrontarsi. Per coinvolgere giovani, operatori, genitori e tutta l’Italia che fa e vuole fare. “Noi andiamo a vedere chi opera sul territorio”, spiega Vincenzo Spadafora, garante per l’infanzia e l’adolescenza, l’Autorità di garanzia che si occupa di chi ha meno di 18 anni. “Dal 15 febbraio a fine marzo andremo in molte regioni italiane, anche per mettere sotto i riflettori storie in positivo che difficilmente trovano spazio sui giornali e in tv. E’ insomma un tour di buone notizie”. Titolo della nuova iniziativa dell’Authority è Diritti al futuro. Una piccola grande Italia da raccontare, perché sono migliaia le persone che ogni giorno si danno da fare, supplendo spesso ai vuoti lasciati da politiche sociali insufficienti. A raccontarle dal vivo sono stati invitati i giovani di Radio Kreattiva, la realtà web nata a Bari dall’omonima Associazione Kreattiva, realtà impegnata in progetti per l’educazione e la partecipazione dei minori. Il progetto Radio Kreattiva è, fra gli altri, diventato modello di riferimento a livello nazionale per la combinazione tra nuovi media, giovani e cittadinanza attiva. Quattromila sono gli studenti che il progetto Radio Kreattiva, dal 2005 al 2014, ha formato ed educato all’utilizzo consapevole e creativo dei nuovi media e alla cittadinanza attiva e fra questi saranno 10 coloro i quali racconteranno -con i loro linguaggi e su un blog linkabile dal sito tour.garanteinfanzia.org- il viaggio di “Diritti al futuro” tra bambini, adolescenti, associazioni e buone pratiche. Le dieci realtà che il tour toccherà sono da questo punto di vista rappresentative delle molte sparse in Italia.
A Napoli, il 19 febbraio, ci sarà la visita all’Istituto penale per minorenni dove il garante incontrerà il gruppo impegnato nel “Laboratorio della Politica”. Ci sarà inoltre l’incontro con i ragazzi impegnati nel progetto “Parco letterario Nisida”. A Milano, il 21 febbraio, la visita riguarderà lo spazio giallo della casa di reclusione Opera dove i bambini possono incontrare i papà detenuti. Seguirà la visita all’ICAM.  Poi ancora Rimini, il 24 febbraio, dove si parlerà di libri e letteratura con i protagonisti di “ Mare di
Libri- Festival dei ragazzi che Leggono”. A Torino, il 4 marzo, si parlerà invece di integrazione scolastica e si terrà l’incontro istituzionale con Fassino, Presidente ANCI. La casa famiglia “Rò la formichina”, ospiterà invece il tour durante la tappa a Santa Venerina il 10 marzo, con i ragazzi che hanno fatto l’esperienza del carcere ed ora si stanno impegnando in un percorso per il reinserimento sociale. A Scalea, il 18 marzo, ci sarà la visita presso il Centro Fuoriclasse e Punto Luce di Save the Children Italia. La terzultima tappa sarà Conegliano, dove i ragazzi e le ragazze con problemi di abuso e dipendenza vengono recuperati nel Centro per le Dipendenze Giovanili. Infine a Senigallia, il 24 marzo, si parlerà di città sostenibili e laboratori di progettazione urbanistica partecipata con i minisindaci.La violenza “assistita”, sarà il tema dell’ultima tappa a Roma, il 26 marzo, dove si parlerà con i figli che hanno vissuto in comunità con mamme abusate o mamme teen.

Seguite il tour su tour.garanteinfanzia.org

Be Sociable, Share!
    Copyright: Radiokreattiva